Calcolo della soglia di anomalia in caso di prezzo più basso e numero di offerte pari o superiore a 15

In data 17 luglio il Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti ha fornito un chiarimento sulle modalità di calcolo

Il Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), durante un convegno tenutosi in data odierna (17 luglio 2019) presso ITACA, ha diffuso un’interpretazione in merito alle modalità di calcolo della soglia di anomalia nel caso di gare con criterio di aggiudicazione al prezzo più basso e numero delle offerte ammesse pari o superiore a 15 (art. 97, comma 2 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.).

Il chiarimento si è reso necessario a fronte del fatto che le modalità di calcolo descritte dalla norma si prestano a differenti interpretazioni.

La formula proposta nel chiarimento del MIT è stata implementata nella piattaforma SATER e pertanto verrà applicata a tutti calcoli effettuati dalla piattaforma dalle ore 13.00 di oggi in poi. Il documento “ Approfondimento tematico - Calcolo dell’anomalia (pdf, 198.1 KB)”, pubblicato nella sezione dei Manuali, è stato aggiornato di conseguenza.

Si evidenzia che la determinazione della soglia di anomalia effettuata dalla piattaforma dal 31 maggio 2019 fino alle ore 13.00 di oggi (17 luglio 2019), seppur congruente con la normativa in essere, era basata su un’interpretazione della formula diversa da quella fornita dal MIT.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/17 13:25:00 GMT+2 ultima modifica 2019-07-18T16:50:33+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina