NSO - Nodo Smistamento Ordini

La Legge di Bilancio 2018, ai commi 411-415, prevede che tutti gli ordini di acquisto della Pubblica Amministrazione debbano essere effettuati esclusivamente in formato elettronico e trasmessi tramite il Nodo di Smistamento degli Ordini (NSO).

Il Decreto Legislativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 7 Dicembre 2018 ha fissato le modalità e i tempi di attuazione, stabilendo l’obbligo di emissione e trasmissione dei documenti attestanti l’ordinazione degli acquisti di beni e servizi effettuata in forma elettronica tramite NSO a partire dal 1 ottobre 2019 per gli enti del Servizio Sanitario Nazionale. Tale obbligo è stato poi posticipato, con decorrenza a partire dal 1° febbraio 2020 per quanto riguarda i beni e dal 1° gennaio 2021 per quanto riguarda l’affidamento di servizi.

NSO prevede due scenari di implementazione: Trasmissione e Validazione. Intercent-ER interagirà con NSO attraverso lo scenario di validazione, attribuendo a NoTI-ER il ruolo di intermediario Peppol per la trasmissione dell’ordine e la ricezione del documento di trasporto (DDT).

In funzione dell’esperienza acquisita, Intercent-ER è stata invitata a partecipare al Gruppo di Lavoro istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze che si sta occupando della definizione del modello di funzionamento, delle attività di testing e delle specifiche tecniche del Nodo Smistamento Ordini (NSO). A tal fine, le future evoluzioni comporteranno:

  • Uniformità e aderenza al modello europeo mediante l’utilizzo del formato UBL 3.0 e del canale di comunicazione Peppol;
  • Diffusione a livello nazionale dell’ordine elettronico standardizzato;
  • Completa dematerializzazione del ciclo di vita dell’ordine con gestione informatizzata del documento di trasporto.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/06 09:41:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-24T13:50:46+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina