Meno emissioni di CO2 grazie alle Convenzioni di Intercent-ER

Con le iniziative verdi dell’Agenzia, nel 2021 è stato evitato il rilascio di circa 300mila tonnellate di anidride carbonica

Nel corso del 2021, tramite le iniziative di acquisto di Intercent-ER, si sono registrati minori rilasci di anidride carbonica nell’atmosfera per 297mila tonnellate. A titolo di paragone, si tratta dell’equivalente della capacità di assorbimento di CO2 garantita in un anno da 185mila ettari di foresta boreale, ovvero delle emissioni annue prodotte dai consumi di energia elettrica da parte di 170mila famiglie italiane. In pratica, è come se - grazie alle Convenzioni green dell’Agenzia – nel 2021 tutte le famiglie residenti nei Comuni di Modena e Parma avessero utilizzato energia a zero emissioni.

È quanto emerge dal report di monitoraggio che Intercent-ER realizza annualmente – tramite le elaborazioni di Art-ER Attrattività Ri­cerca Territorio, società consortile del­la Regione Emilia-Romagna - per misurare gli impatti e i benefici ambientali prodotti con le sue principali iniziative in materia di Green Public Procurement (GPP).  LinkedIn_Benefici Ambientali_En Elettrica_400x4000.png

Il dato del 2021, in linea con quello dell’anno precedente, conferma l’impegno e l’attenzione che  l’Agenzia rivolge costantemente al tema della sostenibilità ambientale  e  offre una testimonianza concreta di come gli appalti pubblici possano contribuire alla tutela del pianeta, riducendo significativamente il rilascio di sostanze nocive nell’ecosistema.

Nel corso degli anni tale impegno si è tradotto nell’attivazione di circa 120 Convenzioni Quadro con criteri green, relative a numerose categorie merceologiche: dall’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili alla carta riciclata, dagli accessori per la consumazione dei pasti a ridot­to impatto ambientale agli automezzi a metano ed elettrici, dagli arredi in legname proveniente da foreste certificate ai servizi di raccolta e trasporto rifiuti per le Aziende sanitarie.

In particolare, il beneficio ambientale più consi­stente registrato nel 2021 è scaturito dalla Convenzione per la forni­tura di energia elettrica che, in virtù dell’acquisto di 584,5 milioni di Kwh di energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili, ha garantito l’emissio­ne di oltre 282mila tonnellate di anidri­de carbonica in meno rispetto all’equi­valente approvvigionamento di energia prodotta da combustibili fossili.

Da segnalare anche i vantaggi ambientali realizzati con la convenzione “Raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti speciali delle aziende sanitarie 4”, che con l’uso di 3,7 mi­lioni di contenitori riutilizzabili per lo smaltimento ha permesso una minor produzione di anidride carbonica pari a circa 12mila tonnellate.

Per maggiori informazioni, nella sezione Benefici Ambientali del sito sono disponibili ulteriori dettagli relativi ai risparmi per l’ambiente raggiunti nell’ambito delle Convenzioni di Intercent-ER.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/04 10:07:29 GMT+2 ultima modifica 2022-05-04T10:07:29+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina