Intercent-ER e CSI Piemonte sottoscrivono un accordo di collaborazione per l’uso di NoTI-ER

Nel 2021 CSI usufruirà dei servizi del Nodo Telematico di Interscambio dell’Emilia-Romagna per dematerializzare ordini e documenti di trasporto

L’Agenzia Intercent-ER, che opera come centrale acquisti e Soggetto Aggregatore della Regione Emilia-Romagna, e CSI Piemonte, che si occupa di innovazione e tecnologia per la trasformazione digitale e fornisce supporto a oltre 100 P.A. piemontesi, hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per l’utilizzo del Nodo Telematico di Interscambio dell’Emilia-Romagna (NoTI-ER), gestito dalla stessa Intercent-ER. 

NoTI-ER è stato sviluppato al fine di promuovere la dematerializzazione dei documenti ciclo passivo degli acquisti in Emilia-Romagna e consente di gestire la digitalizzazione, la trasmissione e l'invio in conservazione degli ordini, dei documenti di trasporto e delle fatture ricevute ed emesse dalle Pubbliche Amministrazioni. Basato su un’infrastruttura tecnologica conforme allo standard europeo PEPPOL e operativo dal 2013, NoTI-ER garantisce l’interoperabilità con gli standard nazionali ed europei e finora ha gestito lo scambio di oltre 12 milioni di documenti.

Con questo accordo, che si aggiunge a quelli già stipulati da Intercent-ER con la Regione Lazio e ARIA SpA della Regione Lombardia, CSI Piemonte e le PA ad esso consorziate avranno la possibilità di usufruire del Nodo Telematico di Interscambio e del servizio di Access Point all’infrastruttura PEPPOL per la trasmissione degli ordini di acquisto verso il Nodo Smistamento Ordini (NSO), con cui consentire agli Enti piemontesi che aderiscono al modulo “UNICA acquisti” la trasmissione dei documenti del ciclo degli acquisti.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/01/29 11:00:31 GMT+2 ultima modifica 2021-01-29T11:00:31+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina