Ristorazione collettiva a ridotto impatto ambientale per l’Azienda USL di Reggio Emilia

Servizio di ristorazione collettiva suddiviso in 2 Lotti:

  • Lotto 1: Servizio di ristorazione per degenti e dipendenti dell’Azienda USL di Reggio Emilia
  • Lotto 2: Servizi ausiliari per la ristorazione collettiva presso l’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia

Descrizione

Data di stipula

Data di scadenza

Fornitore

Numero Repertorio

Lotti 1 e 2

07/11/2023

06/11/2025

Cirfood S.C.

RSPIC/2023/395

Destinatari: Azienda USL di Reggio Emilia

Possibilità di rinnovo: no

Durata degli ordinativi: 72 mesi, a decorrere dalla relativa data di emissione. Parimenti, la fase di esecuzione del servizio avrà la durata di 72 mesi, a partire dalla data fissata nell’Atto di regolamentazione del servizio di cui all’art. 3 del Capitolato Tecnico.

Referente amministrativo: Elisabetta Cani - mail: elisabetta.cani@regione.emilia-romagna.it  - tel. 051-5278029

Referente aggiudicatario: Contatti del fornitore (pdf47.44 KB)

Ulteriori informazioni: Ai sensi dell’art.4 del Capitolato Tecnico, preventivamente all’emissione dell’Ordinativo di Fornitura, è necessario sottoscrivere l’Atto di Regolamentazione del Servizio. Ai fini della stesura di tale Atto si invita a fare riferimento, in particolare, alle specifiche tecniche di cui agli artt. 45 e 46 del Capitolato Tecnico per il Lotto 1 e agli artt. 38 e 39 del Capitolato Tecnico per il Lotto 2 e all’”Allegato A - Specifiche tecniche relative al dimensionamento e caratteristiche del servizio per singola sede, Lotti 1 e 2” al Capitolato Tecnico. Questi documenti, unitamente agli ulteriori allegati tecnici, sono disponibili nella documentazione di gara.

 

Requisiti di sostenibilità

20trifoglio.png mano20.png 

Il progetto di gara è stato redatto tenendo conto delle specifiche tecniche e delle clausole contrattuali contenute nei Criteri Ambientali Minimi (CAM) di cui ai "Criteri ambientali minimi per il servizio di ristorazione collettiva e fornitura di derrate alimentari", approvati con Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020, in G.U. n. 90 del 04/04/2020.

 

Al fine di promuovere la stabilità occupazionale nel rispetto dei principi dell'Unione Europea, e ferma restando la necessaria armonizzazione con l’organizzazione dell’operatore economico subentrante e con le esigenze tecnico-organizzative e di manodopera previste nella nuova Convenzione, l’aggiudicatario della Convenzione è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell’aggiudicatario uscente, come previsto dall’articolo 50 del Codice, garantendo l’applicazione dei CCNL di settore, di cui all’art. 51 del d.lgs. 15 giugno 2015, n. 81.

ADERISCI ALLA CONVENZIONE (il link apre una nuova finestra)

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-11-08T11:19:54+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina